UN CORPO SENZA ENERGIA E’ UN CORPO SENZA EMOZIONI. Un approccio Bioenergetico al massaggio. 1



1

Qualsiasi problema (emotivo) trova una sua base “strutturale” all’interno del corpo. Ed alla base di tutti i problemi, c’è il problema di sentirsi vivi, di provare emozioni. Nel corso della vita abbiamo dovuto imparare a reprimere le emozioni, e l’unico modo per farlo è togliere vitalità dal corpo.

Un corpo senza energia non sente.

Il problema alla base della nostra società, spiega Lowen Alexander cofondatore della bioenergetica, è che è troppo concentrata sulla Mente, tralasciando il Corpo.

 

 

Si esaltano il potere ed il pensiero, ma non il SENTIRE.

La conseguenza di tutto ciò è appunto un corpo spento e svuotato di energie, portato ad un regime di minima attività per non sentire quello che ci comunica il corpo.

Quando i clienti mi contattano il 99% delle volte è per un problema di Stress.

Sono stressato.

Va bene, ma c’è stress e stress. E’ necessario approfondire.

Provate a rispondere a queste domande.

Sei iperattivo e senti il bisogno di scaricare energie in eccesso?

Oppure

Sei stanco e ti senti svuotato di energie ed hai bisogno di recuperarle?

Non sono domande poste a caso, ma rispecchiano esattamente due fasi distinte dello stress: la fase attiva e produttiva dello stress, la prima, e la fase di esaurimento, la seconda.

Non sono per nulla simili, anzi, rispecchiano due lati distinti di una stessa medaglia, e proprio come queste due facce, non esiste l’una se non c’è l’altra, ma solo una è visibile, nascondendo dietro di sè la sua gemella.

Ho già affrontato in modo approfondito il problema dello stress nel mio articolo ( Se te lo sei perso clicca qui —> [STESS: PENSI DI CONOSCERLO REALMENTE?] ) .

Se  hai risposto sì alla prima domanda, ti trovi nella fase attiva dello stress. E’ una fase fantastica, se sai come sfruttarla. Ti senti pieno di energie: riesci a sopperire a mille impegni quotidiani. Puoi anche evitare di mangiare o dormire, tanto non ne senti il bisogno. Dura al massimo qualche settimana, quindi stai attento: potrebbe ritorcersi contro di te.

Se hai risposto sì alla seconda domanda, male, non ti sei fermato quando potevi farlo ed ora è tardi. Hai abusato troppo delle tue energie ed adesso ne sei carente. C’è bisogno di ricentrarsi nuovamente e di premere il pedale del freno.

In che modo, allora, il massaggio si inserisce in questo discorso?

Come spiegava prima Lowen, la nostra società è troppo impostata sul lato mentale dell’Esistenza, dimenticandosi del corpo. Questo, però, non può essere lasciato in un angolo perchè è la ragione della nostra Vita ed è fortemente collegato al nostro piano emozionale ma soprattutto energetico.

Un esempio?

Pensiamo al torace: quando i muscoli del collo, delle spalle, del petto e delle scapole sono contratti, tutta la parte superiore della cassa toracica ha meno capacità di movimento. Ne consegue un atteggiamento di “chiusura” della spalle, ed una limitazione della capacità di escursione delle strutture respiratorie. Caratterialmente corrisponde all’atteggiamento di quiete ed autocontrollo emotivo.

Quando una parte del corpo diventa sede di tensioni (contratture muscolari) e conflitti emotivi, si creano delle zone dove l’energia vitale non fluisce liberamente: significa che ci blocchiamo, ci tratteniamo, ci corazziamo, diventando sempre meno sensibili alla vita e al piacere.

Inoltre, quando l’energia vitale è bloccata e trattenuta cronicamente, quando cioè diventa stagnante, può provocare disfunzioni e malattie.

Ti suona come concetto?

Ritrovare il contatto con se stessi, ridistribuendo l’energia all’interno del corpo è come accendere una luce. Ci illumina da dentro, fa uscire cose che abbiamo soppresso, e ci fa stare meglio…senza aspettare di stare male.

Per una soluzione efficace, bisogna solo aver voglia di stare molto bene. 

Per un appuntamento o un colloquio telefonico, mi trovate al 3926318754 

Parliamone, ed insieme troveremo il massaggio più adatto alla tua situazione,

Cristel

 

PS

Di seguito alcuni minuti significativi di un’intervista ad A. Lowen.

 

 

 

 


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Un commento su “UN CORPO SENZA ENERGIA E’ UN CORPO SENZA EMOZIONI. Un approccio Bioenergetico al massaggio.